Sei un giovane artista che si cimenta con la scultura in bronzo? Vuoi imparare a creare un’opera col processo di fusione a cera persa? Ti piacerebbe essere affiancato da professionisti del campo? Vorresti occupare del tempo in una delle più famose fonderie italiane? Allora sei adatto per fare richiesta di partecipazione al Battaglia Foundry Sculpture Prize, il premio annuale che la Fonderia Artistica Battaglia di Milano, attiva dal 1913, ha organizzato per incentivare la pratica scultorea in bronzo, per affiancare giovani artisti nell’adoperarla e per fare ricerca in ambito artistico contemporaneo. L’obiettivo è quello di innestare all’interno di una pratica antichissima, appunto quella della fusione a cera persa, le innovazioni e le richieste di un pubblico di artisti giovani e di nuova generazione, per sfondare le frontiere, partendo, però, dalle loro stesse fondamenta.

Per questa prima edizione 2016 sono già stati annunciati i cinque artisti finalisti: Julien Creuzet (1986, Francia), Nicolas Deshayes (1983, Francia), Alicia Frankovich (1980, Nuova Zelanda), Ridrigo Hernandez (1983, Città del Messico) e Nicolas Party (1981, Svizzera). Questi sono stati scelti al termine di “un vero e proprio viaggio di ricognizione su scala internazionale” da un comitato di selezione composto da: Giovanni Carmine (Direttore, Kunsthalle Sankt Gallen), Marie Cozette (Direttore di La Synagogue de Delme), Mihnea Mircan (Critico d’arte e curatore indipendente), Chris Sharp (Critico d’arte e curatore indipendente) e Roberta Tenconi (Curatrice di Hangar Bicocca).

I cinque partecipanti sono stati invitati a pensare un progetto che sarà poi proposto e giudicato da una giuria internazionale composta da Camilla Bonzanigo (Cultura e Sviluppo, Fonderia Artistica Battaglia), Martin Clark (Direttore del Bergen Kunsthall), Alberto Salvadori (Direttore Artistico del Museo Marino Marini) e Moritz Wesseler (Direttore del Kölnischer Kunstverein). Questi selezioneranno il vincitore, al quale spetterà una borsa di studio e una residenza di un mese (giugno 2016) presso la Fonderia stessa, durante la quale potrà sviluppare il progetto ideato in stretta collaborazione con i membri della Fonderia. L’opera verrà poi presentata a Milano a settembre 2016, assieme agli altri quattro progetti degli artisti selezionati.

Facendosi promotore di questo nuovo Premio la Fonderia Artistica Battaglia prosegue il proprio lavoro di ricerca artistica e tecnica che trova la vitalità per immaginare nuovo futuro nella capacità di tradurre nella contemporaneità la migliore tradizione storica (da comunicato stampa).

© Fonderia Battaglia

© Fonderia Battaglia

I laboratori Fonderia Battaglia. © Fonderia Battaglia

I laboratori Fonderia Battaglia. © Fonderia Battaglia