• AZDORA, Raum, Bologna 2016 - Foto Luca Ghedini
  • AZDORA, Raum, Bologna 2016 - Foto Luca Ghedini
  • AZDORA, Raum, Bologna 2016 - Foto Luca Ghedini
  • AZDORA, Raum, Bologna 2016 - Foto Luca Ghedini
  • AZDORA, Raum, Bologna 2016 - Foto Luca Ghedini
  • AZDORA, Raum, Bologna 2016 - Foto Luca Ghedini
  • AZDORA, Raum, Bologna 2016 - Foto Luca Ghedini
  • AZDORA, Raum, Bologna 2016 - Foto Luca Ghedini
  • AZDORA, Raum, Bologna 2016 - Foto Luca Ghedini

Sabato scorso, 13 febbraio 2016, nello spazio xing in via Ca Selvatica a Bologna, si è svolta una performance realizzata da azdore romagnole con la direzione artistica di Markus O?hrn e la collaborazione di ?Alos, voce femminile del duo OvO.  Ritual # 11 Glimpses of the other side, the transformation processrealizzato in collaborazione con Santarcangelo Festival Internazionale del Teatro – è stato presentato come “un vero e proprio rituale black metal per anziane signore affrancate.”

Le Azdora sono comparse per la prima volta nel luglio 2015 durante il Festival di Santarcangelo. Hanno contagiato Santarcangelo con azioni in luoghi pubblici e tenuto oscuri rituali nel Azdora club per dieci giorni di fila. Dopo l’ultimo giorno del festival, il 19 luglio 2015, sono sparite e andate in letargo. Ora, in un inverno in cui il sole si nasconde e i giorni sono corti, hanno iniziato lentamente la loro trasformazione in uno stadio successivo di esistenza, preparandosi per una nuova discesa su Santarcangelo a luglio 2016. Il 13 febbraio a Raum tra le 21 e le 22.30 potrete sincerarvi del loro stato mentale e dalla fase del processo di trasformazione in cui si trovano esattamente in questo momento: da qualche parte tra due universi.

Il termine azdora, in dialetto romagnolo indica la padrona del focolare, la madre di famiglia, unica responsabile della condotta della casa. Legata alla cura e al mondo tutto femminile cui non e? permessa alcuna attitudine distruttiva, l’azdora ha un ruolo di grande potere nelle geometrie familiari, ma non puo? pero? permettersi assenze o sentimenti non costruttivi, pena il fallimento dell’economia domestica. A partire dalla figura della azdora, Markus O?hrn ha deciso di conoscere piu? a fondo e nel loro contesto il carattere reale delle azdore romagnole. Durante una lunga residenza di lavoro a Santarcangelo, O?hrn ha formato un gruppo di azdore con le quali – e per le quali – ha costruito situazioni performative in cui il loro lato piu? oscuro e distruttivo potesse finalmente emergere.

Racconta ?Alos a proposito della performance: “Questo è stato il primo ritual nel quale le azdore sono uscite da Santarcangelo, spostandosi quindi dal loro luogo natio (perché sono quasi tutte originarie di lì) in una città grande come Bologna e con un pubblico diverso, che non era qui per un festival – come la scorsa estate – ma proprio per Azdora. È stato un rito di passaggio, dopo un letargo invernale, in preparazione del Ritual #12 che si terrà la prossima estate al Festival di Santarcangelo. Quindi conteneva elementi del passato, ma anche del futuro, come la parte sonora che caratterizzerà poi la performance di luglio e in occasione della quale verrà distribuito un disco che è stato già registrato.”

L’artista svedese Markus Öhrn: “È stato interessante vedere come questo gruppo, Azdora, si è evoluto in qualcosa di unico, in un gruppo coeso, forte. Quello che ho cercato di insegnargli è un linguaggio, un linguaggio che ora loro possono controllare meglio di me. Azdora è oggi un vero gruppo e io soltanto uno che gli gravita attorno, che cerca di aiutare. È un traguardo che mi rende felice. Sarà interessante vedere come il progetto evolverà e come evolverà il loro desiderio di black metal.

Performance con Martina Bianchi, Barbara Bugli, Susanna Calandrini, Paola Carlini, Daniela Ceccarelli,   Maria Teresa Gnoli, Viviana Gnoli, Susan Theresa Mckelvie, Giuliana Pagliarani, Maria Teresa Polverelli, Monica Polverelli, Fiorella Ricci, Felicia Roca, Iliana Rossi, Alida Santini, Vilma Zaghini

direzione artistica Markus O?hrn con il supporto di ?Alos

AZDORA,    Raum,   Bologna 2016 - Foto Luca Ghedini

AZDORA, Raum, Bologna 2016 – Foto Luca Ghedini

AZDORA,    Raum,   Bologna 2016 - Foto Luca Ghedini

AZDORA, Raum, Bologna 2016 – Foto Luca Ghedini

AZDORA,    Raum,   Bologna 2016 - Foto Luca Ghedini

AZDORA, Raum, Bologna 2016 – Foto Luca Ghedini