Ugo La Pietra con Lucio La Pietra – La riappropriazione della città. i tuoi itinerari.

Autoprogettazione è un’iniziativa semplice, efficace, accessibile a tutti, che consiste nel realizzare un’opera d’arte a casa propria attraverso le istruzioni d’artista pubblicate quotidianamente nella pagina web autoprogettazione.com. Il progetto, curato da Toni Merola, Nicola Pellegrini e Bianca Trevisan in collaborazione con Maria Chiara Salvanelli Press Office & Communication, nasce dalla volontà di rivalutare gli spazi e i modi in cui si è vissuti finora e in cui si vivrà dopo la quarantena. Galleria Milano, diretta da Nicola Pellegrini, ha risposto alla chiusura dello spazio ripensando e riadattando in versione “social”, la mostra di Enzo Mari, Proposta per un’auto-progettazione, realizzata negli spazi della galleria nell’aprile del 1974. Agli spettatori erano offerti disegni progettuali e istruzioni per la realizzazioni di mobili che potevano essere costruiti da chiunque, anche a casa propria: un’azione politica contro la produzione capitalistica, alienante e seriale.
Oggi, settanta artisti – Ugo La Pietra, Cesare Pietroiusti, Patrick Tuttofuoco, Vedomazzei solo per citarne alcuni – ripensano il progetto come un invito alla riscoperta della propria manualità ma soprattutto come riscoperta di sé e progettazione della propria esistenza.

“L’arte ha possibilità di dare risposte ma nello stesso tempo di far porre delle domande: gli artisti, infatti, possono fornire un supporto creativo ma soprattutto psicologico in questa situazione di cambiamento” Nicola Pellegrini

Giovanni Oberti – Archi di dama
Monica Bonvicini, Legscutout #3, 2014, Collage, cut out paper, pigment print on Hahnemühle Photo Rag, 61 x 90 cm

Le risposte che forniscono gli artisti sono di varia natura. Da Lorenzo Scotto di Luzio che spiega come creare un elastico iperrealistico servendosi di plastilina, righello, taglierina e matterello a Giancarlo Norese e il suo bicchiere d’acqua (dose per una persona). Gli artisti sono stati invitati a partecipare in quanto la loro pratica artistica si esprime al meglio in un progetto di natura collaborativa, ironica e manuale. Come nel caso dei coupon di Alessio Larocchi per la realizzazione della piccola casa osmotica, o degli scatti di paesaggi con tramonto di piccolo formato di Daniela Comani (OFF-Landscapes With Sunset o Sunsets) o delle istruzioni per realizzare il Folded football paper di Enzo Umbaca.

Autoprogettazione si arricchisce di nuove opere d’arte riproducibili ogni giorno: le istruzioni vengono pubblicate quotidianamente su autoprogettazione.com e sulla pagina Instagram @autoprogettazione. Per condividere le opere d’arte create sarà sufficiente postarle su

Instagram con il tag @autoprogettazione e @galleria.milano usando gli hashtag #autoprogettazione #galleriamilano #iorestoacasa e #laculturanonsiferma o inviando il proprio progetto a autoprogettazione2020@gmail.com .

Alterazioni Video – People, Object and Landscape
Ottonella Mocellin e Nicola Pellegrini – perhaps home is not a place but simply an irrevocable condition
Lorenzo Scotto di Luzio – Elastico Iperrealista