Con queste parole il direttore artistico di ArtVerona 2020, Stefano Raimondi, commenta la decisione di posticipare l’edizione fisica della fiera – prevista per dicembre 2020 – al 2021. Decisione presa in seguito al DPCM del 5 novembre, che non ha però fermato la programmazione di un ricco calendario di iniziative online, fortemente volute e progettate in collaborazione con le 122 gallerie partecipanti.
ArtVerona, concepita da Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere, come “una prima risposta concreta ad un settore che ha bisogno di rilanciarsi”, non dice addio al suo pubblico e ai suoi espositori ma un semplice arrivederci.
Nell’attesa del ritorno in presenza, tre sono le iniziative digitali proposte sulla piattaforma Artshell: Digital Black. Il primo “Black Friday” italiano dell’arte contemporanea, Digital Yellow. Gli artisti al centro della scena e Digital White by ANGAMC. Solo Show.

La piattaforma, ottimizzata per ArtVerona, sarà il luogo d’incontro virtuale tra artisti, espositori e pubblico da fine novembre 2020 a gennaio 2021.

Digital Black. Il primo “Black Friday” italiano dell’arte contemporanea si svolgerà nella piattaforma in un’unica data, il 27 novembre 2020. In corrispondenza del Black Friday, è stato chiesto ai galleristi di mettere in vendita per 24 ore un’opera al prezzo più basso possibile: in questo modo, si cerca di coinvolgere un pubblico più generico ed estraneo al mercato, diversificato e non solo di addetti ai lavori, al collezionismo di opere d’arte.

La seconda iniziativa è Digital Yellow. Gli artisti al centro della scena, online dal 4 al 14 dicembre 2020. Ogni galleria potrà caricare da 5 a 15 opere degli artisti presentati nella piattaforma da mostrare a collezionisti e pubblico. In questa sezione si svolge anche l’ottava edizione di Level 0 che invita musei e, da quest’anno, fondazioni private a scegliere un artista italiano da promuovere nella futura programmazione dell’istituzione.

Tra i musei e le fondazioni partecipanti: Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Venezia, Fondazione Modena Arti Visive di Modena, Galleria d’Arte Moderna Achille Forti – Palazzo della Ragione di Verona, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, M9-Museo del ‘900 di Mestre Venezia, Mart- Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, Museo MA*GA di Gallarate (Varese), Palazzo Collicola Arti Visive di Spoleto (Perugia), Fondazione Baruchello, Roma, Fondazione Coppola, Vicenza, Fondazione Dalle Nogare, Bolzano, Fondazione Giuliani, Roma, Fondazione Morra Greco, Napoli, Nomas Foundation, Roma

Chiude Digital White by ANGAMC. Solo Show, iniziativa rivolta alle gallerie del circuito ANGAMC. Dal 15 dicembre 2020 al 10 gennaio 2021, potranno proporre una personale digitale su di un’artista a loro scelta, mostrando da 5 a 10 opere.


27 novembre, Digital Black

4 – 14 dicembre, Digital Yellow

15 dicembre 2020 – 10 gennaio 2021, Digital White

ArtVerona 2019 – panoramica – credits Skymind Images