ArtVerona 2017 - pad. 12- Scouting

ArtVerona 2017 – pad. 12- Scouting

Spesso per stimare la portata di un evento, di una manifestazione o, come in questo caso, di una fiera d’arte, si guardano i numeri: 35 nuove gallerie, per un totale di 145 espositori, tra moderno e contemporaneo, oltre a 14 spazi indipendenti e 18 realtà editoriali. Perché è così che si presenta la seconda edizione di ArtVerona sotto la direzione di Adriana Polveroni. Dopo il buon esito dell’anno scorso, la fiera si presenta per l’appuntamento del 12 – 15 ottobre 2018 con un tema tanto accattivante quanto complesso, l’Utopia: forse scelto in relazione al ‘decollo’ dell’arte italiana (soprattutto giovane) che fatica a farsi valere al di là del suono nazionale; o forse per corroborare i tanti sinonimi che questo concetto abbraccia: ideale, fantastico, sogno, illusione… tante belle parole adattabili e combinabili con il pantagruelico immaginario dell’arte.
Ma torniamo a raccontare la 14° edizione di ArtVerona.
I due padiglioni della fiera si suddividono le sei sezioni Main Section (gallerie dedicato al moderno e contemporaneo); Focus on: gallerie che rappresentano per la prima volta un Paese ospite, quest’anno la Lituania, grazie alla collaborazione con Julija Reklaitė, addetto culturale della Repubblica Lituana in Italia; Grand Tour, con gallerie che raccontano percorsi di “andata e ritorno”: realtà straniere presenti nel nostro Paese e interessate ai nostri artisti e, viceversa, gallerie italiane trasferite all’estero.
Si confermano le due sezioni Raw Zone (solo show) e Scouting (una proposta allargata fino a 3 artisti).
Altra conferma di i9 – spazi indipendenti, la sezione a cura di Cristiano Seganfredo, che porterà in fiera 14 realtà non profit grazie ad un contest annuale.
Per coerenza con la volontà di valorizzare e promuovere l’arte italiana, Art Verona ospita Free Stage: un progetto che presentasotto la supervisione di Adrian Paci, l’opera di 3 giovani artisti non ancora rappresentati da una galleria. I tre artisti ‘prescelti’ sono Leonardo Pellicanò (1994) e del duo composto da Chiaralice Rizzi (1982) e Alessandro Laita (1979).

Per maggiori informazioni CS ArtVerona 2018 — Espositori  °  ArtVerona 2018 — Elenco Espositori

Inside ArtVerona 2017 - i8 spazi indipendenti - Courtesy © Radioarte  © Anita  © Tile Project Space © Polisonum

Inside ArtVerona 2017 – i8 spazi indipendenti – Courtesy © Radioarte © Anita © Tile Project Space © Polisonum

In grassetto ‘la squadra’ di Art Verona, il Comitato d’Indirizzo, costituito da Diego Bergamaschi, Mauro De Iorio, Giorgio Fasol, Patrizia Moroso, Cristiano Seganfreddo e Catterina Seia.
Accanto a questo solido gruppo, il Consorzio Collezionisti delle Pianure, guidato da Antonio Grulli, che partecipa al roadshow della fiera per Collezionismo al Centro, la cui ultima tappa sarà a Verona a metà settembre e a cui è dedicata la terza edizione del progetto editoriale Critical Collecting con dieci critici d’arte che raccontano dieci Collezioni.
Focus su collezionisti e imprenditori per ArtVeronaTalk. Collezionare l’impossibile a cura di Paola Tognon .
Quest’anno, per attecchire ancor di più sul territorio e le imprese che ospita, la presenza di NUOVE // Residency, il progetto di residenze d’artista in azienda fondato e diretto da Geraldine Blais.

Lunga la lista dei premi e riconoscimenti, tra cui il fortunato Level 0, progetto sostenuto da AGSM, attraverso cui viene scelto un artista in fiera da esporre nei propri spazi: i nuovi musei coinvolti Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Venezia; Villa Adriana e Villa d’Este a Tivoli; Reggia di Caserta e GAMeC di Bergamo.

Si confermano il Premio Icona, il Premio Fotografia Under 35; il Sustainable Art Prize, in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari di Venezia, Display, il premio i9 – spazi indipendenti sostenuto da AMIA. Confermato anche il Gruppo Privato di Acquisizioni.

A questi si aggiunto 2 nuovi premi: WiDiCollect (Wise Dialog Collecting) dedicato all’arte multimediale, promosso da Banca Widiba e A disposizione, il nuovo fondo di acquisizioni di Veronafiere per l’arte.

Cristian Chironi_Fiat 127 Special (Camaleonte), 1971-2018. Versione Museo Nivola. Courtesy l'artista

Cristian Chironi_Fiat 127 Special (Camaleonte), 1971-2018. Versione Museo Nivola. Courtesy l’artista

Energie, idee e risorse sono investite su Art & the City, il programma degli eventi collaterali della fiera che si articola in 3 progetti, con un percorso attraverso luoghi inediti della città, a cui si affianca un esteso VIP programme per i collezionisti.

ArtVerona dedica un omaggio a Hidetoshi Nagasawa, il grande artista giapponese scomparso di recente che aveva scelto l’Italia per vivere e lavorare, realizzato in collaborazione con il figlio Ryoma Nagasawa e il Comune di Verona.

Chi utopia mangia le mele. Dal sogno al progetto in quattro tempi è la mostra a cura di Adriana Polveroni e Gabriele Tosi pensata per i suggestivi spazi del palazzo dell’ex Dogana di terra, in consegna alla Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza che collabora al progetto con il Comune di Verona. Tra i tanti artisti, scelti in un arco temporale che va dagli anni ’60 a oggi, Gino De Dominicis, Maria Lai, Carlos Garaicoa, Paola Pivi, Li Wei, Marinella Senatore, Diego Perrone, Piotr Ulansky, Elena Mazzi ecc. 4 le sezioni della mostra: Utopia come libertà, Utopia come lusso del pensiero, Utopia come costruzione di comunità, Fallimento come rischio dell’utopia. La mostra sarà aperta fino al 2 dicembre (catalogo Manfredi Edizioni).

Torna il Festival Veronetta, un evento diffuso, che coinvolge l’Università di Verona, ESU e Accademia di Belle Arti di Verona. Il festival ospita La Terza Notte di Quiete, nuova edizione del progetto a cura di Christian Caliandro che coinvolge tre artisti – Elena Bellantoni, Eugenio Tibaldi e Marco Raparelli, insieme a 12 studenti delle Accademie di Belle Arti di Verona, Frosinone e Foggia. Presenta, immancabile, il Path Festival, con appuntamenti di musica d’avanguardia.

Il Colorificio - Glasgow international 2018. Marco Giordano " I'm Nobody! Who are you?". © Malcolm Cochrane Photography

Il Colorificio – Glasgow international 2018. Marco Giordano ” I’m Nobody! Who are you?” © Malcolm Cochrane Photography

Larsen Albedo Gravitropismo, FuturDome copia

Larsen Albedo Gravitropismo, FuturDome copia