DAF Struttura at Artissima

DAF Struttura at Artissima

Mancano poco meno di due settimane all’apertura di Artissima 2018. Mantenendo fede alla sua indole sperimentale, la fiera propone quest’anno una serie di progetti che, sulla carta, stanno creando molto aspettative. Tra questi Artissima Experimental Academy sviluppato in collaborazione con COMBO, concept di ospitalità innovativa che inaugurerà a Torino, Milano, Bologna e Venezia nel 2019.
Il primo appuntamento dell’Academy porta la firma dell’artista e compositore di musica elettronica Jan St. Werner, che propone DAF Struttura, una scuola sperimentale, che unisce teoria e pratica, installazione e suono, nata anche grazie alla collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Norimberga.

Werner è parte del duo tedesco Mouse on Mars insieme a Andi Toma. Fondato nel 1992 entra già qualche anno dopo nella top 3 inglese mettendo in luce un approccio “alternativo” in grado di mescolare generi diversi. Le atmosfere sono speso cupe e inquietanti, a tratti psichedeliche e dissonanti. Nel corso della loro carriera il loro lavoro ha subito diverse inversioni di rotta anche verso dinamiche minimaliste e pop che però hanno visto perdere i tratti più anticonformisti della loro ricerca.

Questa accademia sperimentale offrirà un’esperienza di quattro giorni ricca di avvenimenti (1 al 4 novembre 2018). In continua evoluzione si configurerà in diverse forme: il palco, uno spazio di lavoro, luogo per nuove speculazioni narrative e intellettuali.
Questa struttura in aperta trasformazione permetterà in alcuni momenti specifici la “sintonizzazione” al pubblico della fiera. Una radio a corto-raggio, esperimenti acustici e nuove composizioni, dibattiti e come afferma la curatrice Zasha Colah “atti simultanei, tra i quali una sonic-walk tra vari piccoli fuochi”.
L’apprendimento sarà collettivo con l’intento di generare una riflessione critica che costruisca nuove domande o sperimentazioni improvvisando e imparando nuove tecniche. St. Werner sarà affiancato da altri due ospiti, Yeal Solomonowitz che si occuperà dell’analisi del gesto, approfondendo un discorso sullo staging e sulle pratiche performative mentre Marc Matter si occuperà del legame tra testo e suono. L’instabilità della potenza scultorea, gestuale e spaziale del suono sarà il perno centrale attorno al quale ruoteranno anche una serie di installazioni luminose e robotiche realizzate da Moritz Simon Geist e Matthias Singer.

Interessante sarà scoprire quali intrecci si genereranno tra lo spazio di formazione della fiera, la sua estensione con il progetto Artissima Sound all’interno della sede di OGR e la città. Come emerge dalle parole di St. Werner nelle note curatoriali dedicate al progetto l’esplorazione di metodi di produzioni idiosincratici permetterà di trascendere le canonizzate letture del suono per inventare nuove opzioni di ricerca.
Al termine del progetto sarà realizzata con i contributi dei partecipanti una pubblicazione che darà voce ad una ulteriore trasposizione e forma al suono.

Jan St. Werner's itinerant, modular DAF Struktur (Dynamische Akustische Forschung), Academy of Fine Arts, Nuremberg, 4-8 July, 2018.

Jan St. Werner’s itinerant, modular DAF Struktur (Dynamische Akustische Forschung), Academy of Fine Arts, Nuremberg, 4-8 July, 2018.

Segue il botta e risposta con Zasha Colah

- DAF Struttura is an experimental place. What do you expect from this experience?

Pushing our acoustic literacy, through collective experiments, composed by Jan St Werner.

- How have you structured the four days?

Simultaneous acts. one may walk into a space with various small fires…

- The project takes place inside the fair, which is an organism made of different figures and with different aims. Will DAF Struttura live on its own life  or will get in touch with the dimension of the fair?

Since there are no conventional music instruments, along with a few robots, and acoustic lights, the fair, and larger city, are our instruments.

- What about the guests and the lectures that they will prepare?

Marc will work on sound and text, he will teach from sound archives (of work by the concrete sound poets, to present performances).
Yael, will work on gesture, staging, choreography and performance.

Jan St. Werner's itinerant, modular DAF Struktur (Dynamische Akustische Forschung), Academy of Fine Arts, Nuremberg, 4-8 July, 2018.

Jan St. Werner’s itinerant, modular DAF Struktur (Dynamische Akustische Forschung), Academy of Fine Arts, Nuremberg, 4-8 July, 2018.

“Ho invitato il pioniere e innovatore musicale, Jan St. Werner, a realizzare per Artissima una scuola temporanea (ispirata a un sogno che 4 di noi condividemmo in un faro, nel 2015, per creare in Italia una scuola sperimentale inclusiva, per il suono e l’arte). Lui ha deciso di creare una scuola come ambiente —una “struttura”. Jan ha fondato i Mouse on Mars nel 1993 con Andi Toma, e il loro lavoro è rimasto di avanguardia – una brillante ibridazione di elettronica con strumentazione dal vivo e registrazioni sul campo.
Ha combinato sperimentazioni elettroniche, performance e registrazioni, con esperimenti pedagogici, visto che negli anni 2000 è diventato il direttore dell’Institute of Electronic Music di Amsterdam e, negli ultimi 5 anni, ha insegnato al MIT Michigan, all’NYU di Berlino, e all’Accademia di Belle Arti di Norimberga. La struttura è costruita dagli studenti dell’Accademia di Norimberga, utilizzando pannelli riciclati di cartone ondulato, rifacendosi, in questo modo, alla storia del “movimento grassroots” nelle scuole sperimentali, le cui strutture erano originariamente costruite a mano dai professori assieme agli studenti.” – Zasha Colah

“C’è una profonda relazione tra suono, corpo e spazio; per esplorare questi concetti Struttura unisce l’apprendimento teorico più tradizionale con la sperimentazione pratica, così da trascendere il suono in quanto forma artistica instabile, ma scultorea. Noi diffondiamo e ascoltiamo il suono in relazione alle sue proprietà spaziali e tecniche e impariamo che il suono e lo spazio fisico reagiscono l’uno all’altro in maniera complessa. In questo modo acquisiamo nuove prospettive su argomenti quali suono, visione e fisica.
Questo collettivo di docenti e artisti esplorerà metodi di produzione idiosincratici, esaminerà i principi base dell’acusmatica e della ricerca sperimentale e inventerà nuove strategie per la presentazione e la percezione del suono. Struttura ospiterà una serie di sound performance e un programma radio sperimentale e produrrà una pubblicazione.” – Jan St. Werner

Jan St. Werner's itinerant, modular DAF Struktur (Dynamische Akustische Forschung), Academy of Fine Arts, Nuremberg, 4-8 July, 2018.

Jan St. Werner’s itinerant, modular DAF Struktur (Dynamische Akustische Forschung), Academy of Fine Arts, Nuremberg, 4-8 July, 2018.